Solidarietà in tempi di pandemia

20/04/2020

La solidarietà non si ferma. La situazione di emergenza legata al coronavirus non ha impedito all’associazione ‘Mbuttaturi della Varia di Palmi di promuovere una serie di iniziative solidali rivolte ai più deboli. Pasqua è stato sempre tempo propizio in questo senso, e anche quest’anno i membri delle corporazioni non hanno fatto mancare il loro piccolo sostegno alla comunità.

In tempi di pandemia, lo abbiamo imparato, è necessario magari ripensare modi e schemi di vita e adattarsi alle necessità. Se per il “Pranzo dell’amicizia” del giovedì Santo, viste le restrizioni in vigore, non era proprio possibile far nulla, l’associazione non ha voluto rinunciare alla tradizionale raccolta alimentare. Questa volta in forma diversa. Il presidente Massimiliano Isola, difatti, attraverso i canali social, ha mobilitato le cinque corporazioni e ha rivolto un invito all’intera cittadinanza palmese per il sostegno all’attività della Protezione civile locale. Tutti sono stati invitati a donare alimenti di prima necessità ai volontari palmesi, instancabili nel loro servizio di aiuto alle famiglie in difficoltà.

L’associazione, inoltre, ha voluto donare ai bambini di Pille 40 uova di Pasqua dopo aver ricevuto una segnalazione dal comitato che svolge attività nel quartiere. Insomma, nonostante la pandemia, gli ‘mbuttaturi hanno trovato il modo di continuare ad operare con piccoli gesti. Un’occasione per sentirsi vicini anche in questa Pasqua sicuramente particolare. Un periodo che è stato rattristato anche dalla notizia della scomparsa di un giovane palmese molto conosciuto in città, Giuseppe Filippone “Bantù”, ‘mbuttaturi della corporazione dei Carrettieri e amico di vita di tanti ragazzi palmesi.