Lettera ai Ceraioli di Gubbio

06/05/2020

Carissimi fratelli Ceraioli,

in questo momento di profondo dolore ed incertezza per la nostra amatissima Italia, apprendere che il prossimo 15 maggio la Festa dei Ceri non sarà celebrata è stata per noi ‘Mbuttaturi della Varia di Palmi una notizia davvero triste. Nessuno discute la correttezza della decisione presa da parte delle autorità competenti e nessuno si illudeva che le nostre feste si sarebbero celebrate regolarmente, tuttavia quando la notizia ci è giunta in via ufficiale è stato davvero come ricevere una pugnalata. La Festa dei Ceri, come voi ci avete insegnato, si celebra almeno dal 1160, a noi non è mai giunta una notizia su altre sospensioni, quindi probabilmente si tratta della prima volta nella storia…

Nulla potrà lenire il vostro dolore, niente e nessuno potrà consolarvi fino in fondo, perchè chi nasce ceraiolo come chi nasce ‘Mbuttaturi vive 364 giorni l’anno in attesa di quel giorno, di quei momenti, di quell’estremo e profondo atto di devozione che è il trasporto del Cero o nel nostro caso del Sacro Carro.

Siamo qui, semplicemente, per esprimervi tutta la nostra sincera e viva partecipazione al vostro stato d’animo. Il 15 maggio prossimo dalle 18 in poi, da Piazza Grande fino a raggiungere il Monte Ingino, saremo idealmente con voi, dietro di voi o accanto come preferite, ma sappiate che mai come in questo momento saremo distanti ma uniti.

Il nostro/vostro linguaggio, il nostro/vostro sentire, appariranno cose astruse e incomprensibili al di là delle comunità della Rete ma è la storia di cui siamo figli che ci porta a capirci e a sentirci vicini a voi. Le nostre sono comunità radicate, aperte ed ospitali ma con radici ben definite e di cui siamo tutti gelosi, quindi il 15 maggio non sentitevi soli ed abbandonati perché, per quel poco che conta, la vostra sofferenza sarà la nostra, la vostra privazione sarà anche la nostra privazione.

Che vi giunga con autentico e profondo affetto e spirito di fratellanza il nostro abbraccio, ad ognuno di voi, perchè in quanto comunità con voi ci sentiamo di condividere i momenti belli ma anche, come in questo caso, i momenti tristi.

Un nutrito gruppo di noi ‘Mbuttaturi quest’anno aveva in programma di venire a godere ancora una volta dello spettacolo dei Ceri, l’appuntamento è solo rimandato…!

Con sincero affetto,
Presidente dell’associazione ‘Mbuttaturi della Varia di Palmi