Lo spettacolo suggestivo della Varia 2016 e l’impegno dei ‘Mbuttaturi

varia_201629/08/2016 – Va in archivio l’edizione 2016 della Varia. Ieri il carro sacro che rappresenta l’Assunzione è stato spinto lungo corso Garibaldi dalle cinque corporazioni di ‘Mbuttaturi. Un trasporto come sempre suggestivo che ha permesso a migliaia di spettatori di ammirare uno spettacolo unico. Intensi e carichi di tensione come sempre i momenti prima della “scasata”, con una significativa preghiera dei ‘Mbuttaturi rivolta alla Madonna della Sacra Lettera. La Varia è partita dall’Arangiara pochi minuti dopo le 19 con in cima l’Animella Silvia Scarfone e il Padreterno Giuseppe Ciappina, che hanno svolto il loro ruolo con disinvoltura e sicurezza. Alla fine del corso l’inversione di marcia e poi l’arrivo in piazza I maggio, dove la macchina alta 16 metri, patrimonio immateriale dell’umanità tutelato dall’Unesco, ha arrestato la sua corsa e ha raccolto l’applauso della folla. Emozionante anche il momento in cui Giuseppe Ciappina ha fissato alla cima del carro uno striscione con un pensiero di vicinanza alle popolazioni del Centro Italia colpite dal terremoto.

L’associazione ‘Mbuttaturi può ritenersi soddisfatta per quanto fatto. Il trasporto è stato regolare e senza sbavature, guidato dal presidente Massimiliano Isola e dal veterano Rocco Iannino, timonieri dell’edizione 2016. Proprio il presidente si è complimento a fine manifestazione con le cinque corporazioni dei Marinai, Artigiani, Carrettieri, Bovari e Contadini per il grande impegno e il senso di responsabilità mostrato sotto le travi. Ma ad inorgoglire l’associazione intera è anche il lavoro portato avanti in questi lunghi mesi di preparazione, con decine di appuntamenti e attività che hanno arricchito certamente questa edizione della festa della Varia dedicata al Giubileo della misericordia.